Locazione | La Registrazione dei Contratti d'Affitto | La Ripartizione delle Spese nella Locazione | Contattaci | Links

Informazioni sui Contratti d'Affitto

I Tipi di Contratti di Locazione

Nel nostro paese esistono numerosi tipologie di contratti di locazione che si distinguono fra loro per durata del periodo d'affitto, calcolo del canone e finalità la quale può essere ad uso abitativo o commerciale.

Per quanto concerne gli affitti residenziali uno dei contratti più noto è il contratto a canone libero, noto anche come 4+4, il quale prevede un canone concordato tra le parti ed una durata del contratto di 4 anni prorogabili tacitamente per altri 4.

Ugualmente popolare è il contratto di locazione concordato (il così detto 3+2), il cui canone d'affitto è stabilito sulla base di accordi locali volti a fissare particolari tetti, in modo da venire incontro alle esigenze degli affittuari dei proprietari che beneficiano di sconti fiscali. La durata della locazione in questo caso è di 3 anni rinnovabili per altri 2.

Degno d'interesse è anche il contratto ad uso transitorio, la cui durata deve essere inferiore ai 18 mesi (non rinnovabili) ed i tempi più ridotti rispetto alle altre locazioni sono riconducibili alle esigenze dei locatore o dell'inquilino. Per il contratto d'affitto ad uso transitorio vige un canone concertato e non deciso liberamente con un accordo tra le parti.

I contratti di locazione ad uso commerciale hanno come disciplina di riferimento la legge 392 del 27 luglio 1978 nella quale sono disciplinati anche diversi tipi di contratti, distinti a seconda dell'utilizzo finale dell'immobile.

Ad esempio vengono disciplinati i contratti ad uso commerciale, industriale e artigianale la cui durata è di 6 anni seguiti da altri 6 anni di primo rinnovo obbligatorio, diversamente dai contratti di locazione per attività alberghiere che si protraggono per 9 anni rinnovati per altri 9.

In entrambi i casi, tuttavia, quando si arriva alla prima scadenza il locatore può negare il rinnovo nei casi previsti dalla legge, fra i quali ricordiamo l'intenzione del proprietario di adibire l'immobile ad abitazione o ad un'attività commerciale propria o di parenti entro il secondo grado.

 

 

 

Visita i Nostri Portali
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio